BEST of 2016

Buongiorno a tutti…oggi è una giornata fantastica, a differenza degli ultimi giorni trascorsi sotto neve e gelo. Il sole è alto ed io dopo aver tentato in tutti i modi di trovare lo sprint giusto per iniziare questo nuovo giorno, ho capito che per riuscirci dovevo scrivere un bel post sul blog, tutto per voi…

Andiamo con ordine… lo so che sono già dieci giorni da cui è iniziato il 2017, lo so che questo post avrei dovuto scriverlo l’anno scorso, ma accidenti, tra le feste, gli impegni ed io che ultimamente ho una testa che dimentica tutto, non ho fatto in tempo. Ma che dite sono perdonata? Vi va lo stesso di conoscere la mia classifica dei Best of 2016? ma sì…ne sono certa!

Prima di tutto, vorrei dirvi che l’anno appena trascorso è stato per me un anno intenso, ricco di emozioni e molto impegnativo, non è una giustificazione, ma rispetto al passato non ho letto molto,. A dire il vero forse non ho letto quanto avrei voluto. Il numero dei libri non è stato altissimo, ma ciò che mi rende fiera delle mie giornate trascorse in loro compagnia, è il fatto di aver scoperto tanto autori e autrici che prima non conoscevo… ecco, direi che il 2016 è stato l’anno delle scoperte! e spero che il 2017 gli tenga testa… Quella che segue è una lista dei miei libri preferiti letti negli ultimi 365 giorni, ma non vuole essere assolutamente una classifica. Sono stati tutti molto coinvolgenti, mi hanno fatto riflettere, mi hanno fatto appassionare, anche se come tutte le classifiche che si rispetti, anche questa, custodisce la mia storia preferita. Non che io voglia mettere in secondo piano le altre che si trovano tutte sullo stesso piano, ma come immaginerete ce n’è una in particolare che mi ha praticamente “distrutto”, e che però preferisco non svelare, non mi sembrerebbe giusto!

Bando alle ciance, spero che la mia personale classifica possa esservi di aiuto, soprattutto per coloro che non hanno ancora letto i libri che propongo, sarebbe un piacere scoprire che questo post possa essere annoverato anche tra i consigli di lettura…altrimenti lasciatemi un commento qui sotto, e ditemi la vostra se li avete già letti!

Vi aspetto… e vi auguro una felice giornata!

LP

GLI EFFETTI COLLATERALI DELLE FIABE – Anna Nicoletto

Anna Nicoletto è stata davvero una bella scoperta, anzi direi: fra le migliori fin ad oggi. Sarà che improvvisamente mi ha portato alla mente una vecchia storia che avevo scritto un po’ di tempo fa, e che avevo accantonato per dare spazio alla stesura del mio romanzo, e che non ritenevo “meritevole” di portare avanti… l’approccio ai primi capitoli è stato una svolta… pensate che l’ho letto tutto d’un fiato in un pomeriggio e in una sera. A questo punto possono accadere soltanto due cose: o la situazione sta prendendo una brutta piega e muoio dalla voglia di togliermi un peso dallo stomaco e scoprire l’autore dove vuole andare a parare, o al contrario, perché ciò che sto leggendo mi sta facendo senza ombra di dubbio perdere la testa. Mi sono ritrovata a sfogliare le pagine con naturalezza, e sono stata talmente attirata dalle vicende dei due personaggi, tanto da riuscire a sottolineare soltanto qualche breve passaggio per la mia recensione. Credo che questo libro meriterà una seconda lettura. Mi piace annotare e prendere appunti quando leggo, soprattutto quando le linee guida si incastrano perfettamente con il mio modo di scrivere.
Stavolta lo ammetto: questo romanzo avrei voluto scriverlo io!

Continua  a leggere la mia recensione: Per quanto tu sia razionale ci sarà sempre una fiaba alla quale finirai per credere

TE LO DICO SOTTOVOCE – Lucrezia Scali

Quella raccontata in Te lo dico sottovoce, è una storia che ha il sapore della realtà. Avvincente, piena di colpi di scena che non annoiano il lettore e che fanno camminare la lettura in maniera fluida e decisa. La scrittura di Lucrezia Scali è lineare, pulita, nelle descrizioni, nei dettagli e nei dialoghi, che rendono la storia vera come se i protagonisti stiano vivendo ogni scena davanti a noi. La genuinità è senza dubbio il carattere prominente, il collante di tutto il romanzo. L’attenzione si sofferma  sulla naturalezza con cui è stato scritto, raccontando la vita di ragazzi normalissimi che ogni giorno si mettono in gioco, nella vita quotidiana, ma soprattutto nei sentimenti. Si avverte qualcosa di personale, una traccia che Lucrezia ha voluto lasciare nel suo lavoro. E’ proprio questo che rende reale ogni parola, frase, e capitolo di questo libro.

Continua a leggere la mia recensione: << Posso dirti un cosa? >> << Tutto quello che vuoi >> << Allora te lo dico sottovoce….>>

 

TUTTA LA PIOGGIA DEL CIELO – Angela C. Ryan

E’ un romanzo che mi ha lasciato senza parole, credo addirittura di aver pianto durante la lettura di qualche capitolo. Ho apprezzato tantissimo la scrittura, pulita, senza inutili fronzoli, capace di descrivere ogni singolo momento alla perfezione. Ho apprezzato anche l’inserimento di alcuni stralci dell’immaginario libro scritto dalla protagonista, è come un racconto nel racconto, e il finale mi ha lasciato senza alcun dubbio impressionata ed eccitata allo stesso tempo. Dall’inizio alla fine ho assaporato questa storia senza fermarmi un attimo, sono stata incollata per ore al mio kindle e leggerla tutto d’un fiato è stato rilassante ed emozionante. Sono pienamente soddisfatta di questa lettura, ecco perché la consiglio anche a voi. Direi che per Angela Contini questo è stato un esordio riuscito davvero alla perfezione, spero quindi, di tornare a leggere altri suoi lavori in futuro.

Continua a leggere la mia recensione: Ti bacerò. Un giorno lo farò. Quando tutta la pioggia del cielo toccherà la riva di questo lago. Allora io ti bacerò.

 

E’ SOLO UNA STORIA D’AMORE – Anna Premoli

Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto verso il sole e il divertimento della California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo che quello fosse solo l’inizio di una luminosa e duratura carriera. Peccato che le cose non stiano andando proprio così: il suo primo libro è rimasto l’unico, l’agente letterario e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché consegni il secondo, per il quale ha già incassato un lauto anticipo. Un romanzo che Aidan proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, in cerca di ispirazione prova a rientrare nella sua città natale, là dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, scrittrice di romanzi rosa molto prolifica. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. E chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore… O no?

Font by Newton Compton:  E’ solo una storia d’amore

 

NON DIRGLI CHE TI MANCA – Alessandra Angelini

Mi è piaciuta dal primo istante l’attrazione tra i due, quel chiamarsi all’improvviso, quel cercarsi come se nella vita non ci fosse nulla di meglio, come se ognuno di loro non avesse niente da perdere ma solo da guadagnare. Quell’amarsi dal primo momento, dal primo sguardo, e quel perdersi l’una nel bisogno irrefrenabile dell’altro, mi ha portato a godere di questa storia dalla prima all’ultima pagina. A volte, l’amore può essere descritto anche con parole semplici, come quelle di una canzone che ti entra nell’anima e ti buca il petto. E Alessandra è riuscita ad esternare tutte queste sensazioni nel modo migliore, creando quel sound di parole, sguardi e silenzi, che diventano un mix di emozioni a cui non si può restare indifferenti.

Continua a leggere la mia recensione: Sogna e non avere paura di farlo, sogna e non smettere mai, perché è ciò che ti tiene in vita

 

IL DIAVOLO E LA ROSSUMATA – Sveva Casati Modignani

Emozionante è leggere la descrizione dei ricordi dell’autrice bambina, tra i profumi e i sapori che si sprigionavano tra le mura delle pareti domestiche, il rimembrare le ricette che rappresentano il file rouge dei suoi racconti, in cui ogni avvenimento è legato ad un piatto della cucina, simbolo di condivisione e di legami forti.
Gli aneddoti fanno spuntare il sorriso. La Rossumata è uno di questi. Vi starete chiedendo: ma che diavoleria sarà mai questa? Me lo sono chiesto anche io, devo essere sincera.
La Rossumata è una ricetta tipica milanese, che alla piccola Sveva veniva preparata per colazione dalla sua mamma. Consisteva in una sorta di zabaione unito ad un bicchiere di vino rosso, che in quel periodo di difficoltà era utilizzato per gli scopi più disparati, perfino come medicinale.
E’ un romanzo che si articola tra un diario dei ricordi e un libro di cucina. Mi piace pensarla così.
La descrizione dei luoghi, delle persone che hanno fatto parte della sua vita è ciò che impressiona di più, è il marchio di Sveva Casati Modignani.

Continua a leggere la mia recensione: Come una volta

 

LIEVE COME LA NEVE – Chiara Trabalza

La scrittura di Chiara Trabalza è lineare, pulita, ricca di particolari, che stimolano la mente. I dialoghi anche se a volte lunghi, non fanno perdere di vista i concetti importanti che ha voluto esprimere facendo parlare i personaggi al posto suo e donando loro anima e pensieri come se appartenessero davvero ad un mondo fin troppo reale. La positività che scorre lungo le pagine tiene il lettore inchiodato fino alla fine, dove il finale aperto coinvolge maggiormente stuzzicando la fantasia e la curiosità di scoprire cosa accadrà nel futuro dei personaggi. L’argomento principe della storia cattura e conferisce a tutta la narrazione quell’importanza dei sentimenti che a volte, nel genere romance, viene tralasciata lasciando il posto a scene meno esplicite in tal senso. In questo romanzo invece, i sentimenti vengono raccontati e descritti come se potessero prendere vita proprio davanti agli occhi del lettore.

Continua a leggere la mia recensione: Era arrivata lieve e silenziosa come la neve, in una fredda mattina invernale

 

 

2 comments

Rispondi