Le Storie di Melissa

Chi ha bisogno di una bella storia da leggere? Chi ne ha bisogno alzi la mano e legga questo post…perché il romanzo che Marialuisa ha recensito fa proprio al caso vostro. Vi lascerete coccolare dalla storia di Grace e Charlie con noi? Bene… oggi fate largo alle emozioni e come dico sempre io ai buoni sentimenti!

Charlie e Grace si conoscono da sempre, da quando lui le prese la mano, a tre anni, all’entrata dell’asilo e l’accompagnò in classe. Il gesto tenero e spontaneo di un bambino che con la sua innocenza dichiarò di volersi prendere cura di lei.
Un legame destinato a crescere col tempo, sempre più forte, che va ben oltre l’amicizia, l’affetto o la fratellanza. Charlie è il mondo di Grace e viceversa, fino a quando quel mondo non viene messo sotto sopra dalle decisioni degli adulti.
Grace deve partire, trasferirsi in una nuova città per seguire, com’è normale che sia, i suoi genitori. La sua quotidianità, la scuola, gli amici, tutto da ricostruire. Gli amici. Quali amici? Il suo unico amico è Charlie e solo pochi giorni prima hanno litigato, brutalmente. In realtà Grace ha litigato con Charlie, lo ha fatto cacciare via di casa da sua mamma, mentre lei piangeva disperata in bagno. Come ha potuto leggere il suo diario? Invadere quelle pagine intime, in cui lei si apriva, raccontava di quell’affetto profondo, quel legame indissolubile, di lui che semplicemente riempiva la vita di lei? Così ora si deve trasferire e Charlie troverà solo una porta chiusa ad attenderlo quando tornerà a cercarla, senza sapere dove sia ora la sua amica e perché abbia deciso di cancellarlo dalla sua vita.

Melissa Pratelli ci regala le pagine di quel diario, pagine in cui Grace non dichiara il suo amore a Charlie, come ti aspetteresti leggendo il diario di una ragazzina che parla del suo migliore amico. Chissà quante di noi hanno avuto una cotta per l’amichetto che frequentavano, il figlio della vicina che giocava con loro o il compagno di banco. In quelle pagine, invece, Melissa ci mostra una Grace che non ti aspetti. Della sua irruenza non c’è traccia, di quella goffaggine che la contraddistingue non un segno. La confusione che regna sovrana nella sua vita non trova spazio, perché Grace riesce a descrive, con precisione e lucidità, attraverso i racconti del quotidiano, la sua vita e Charlie. Charlie che è vita. Charlie che le è accanto costantemente, che ha deciso di proteggerla da quel mondo troppo pericoloso per una ragazzina ingenua come lei, che le vuole bene e l’adora così com’è e non come la si potrebbe volere (quante volte a dodici anni avremmo voluto sentirci dire di non cambiare, che andavamo bene così, che potevamo piacere per come eravamo!), che condivide con lei la passione per la musica: Charlie è un po’ come il sole, non se ne accorge, ma illumina tutto intorno a sé, illumina anche me.
Grace si mette a nudo, svela i suoi pensieri, le sue emozioni e mostrarle all’amico la getta nel panico: Lui ora sa tutto. Non sarà mai più lo stesso. Non posso più vederlo.
Probabilmente se avesse scritto solo ‘CHARLIE TI AMO’ su quel diario, si sarebbe vergognata meno. Spogliarsi di tutto davanti a lui, invece, la manda in tilt. Ed è così che sparisce, senza dargli il modo di spiegare, scusarsi, ricostruire.

La vita però, a volte, ci mette lo zampino e Grace tornerà a New York.
Ricominciare di nuovo è difficile, soprattutto quando, pur crescendo, non hai smesso di essere una persona riservata, schiva. Gli altri ti vedono un po’ fuori di testa, burbera. Tu, invece, ti senti semplicemente diversa. Diversa dalle ragazze alla moda che vedi a scuola o in strada e flirtano con i ragazzi. Che fanno gruppo e sgomitano per essere la più carina, la più ammirata o desiderata. Coltivi invece le tue passioni, la musica e la fotografia con la quale cerchi di catturare un istante, un gesto, un sorriso, uno scorcio di sole tra le pagine grigie dei tuoi giorni tutti uguali.
Quel sole che era Charlie. Sempre e solo lui. Un pensiero, un tarlo, un tatuaggio sul cuore di Grace che decide di andare a cercarlo, di chiedergli – ma come? – di rientrare nella sua vita.
Riuscirà Grace nel suo intento? Dopo gli anni passati lontano Charlie sarà disposto a riaccogliere l’amica nella sua vita? A proteggerla e splendere per lei? Può qualcosa che si è rotto tornare a ricompattarsi?
Scopriremo, assieme a loro, che certi legami sono fatti per resistere al tempo, alle intemperie, ai singulti della vita. Legami che si cementano sempre più fino a diventare forse qualcos’altro.

‘Ancora un po’ di Charlie’ è una ventata di aria fresca, un romanzo che si legge da solo, che fa sorridere, riflettere, commuovere. Un’ode all’amicizia, quella vera, fatta di comprensione, amore e soprattutto accettazione dell’altro. Non c’è spazio per il giudizio, quello bieco di chi ci vorrebbe a sua immagine e somiglianza.
Charlie troverà il modo per portare a galla un altro pezzetto di Grace, facendogli conoscere nuovi amici, provando a farle superare la sua diffidenza verso il prossimo, tenendola, ancora una volta, per mano. E poi c’è Grace. Come descrivere Grace? Lei è completamente pazza! Non ha filtri, dice sempre la prima cosa che le passa per la testa, non solo non si preoccupa della reazione della gente, non si rende proprio minimamente conto di aver detto o fatto qualcosa di strano. E’ quell’amica un po’ invadente a cui non riesci a tenere il muso per più di cinque minuti, perché sai che non lo fa apposta. Lei è così. Quella che riesce costantemente a metterti in imbarazzo quando uscite, ma che poi si volta verso di te, ti fa una linguaccia, e tu scoppi a ridere. Quella che, quando ne avrai bisogno, ti ascolterà fino a tardi notte, senza dire una parola…che a un certo punto ti chiedi se stia ascoltando o si sia addormentata e che sia l’una o l’altra cosa, alla fine ti dirà la sua e ti spiazzerà, perché sarà in grado di dire la cosa più scema del mondo ma che invece racchiude il senso di tutto.

Melissa Pratelli vi farà innamorare di questi due ragazzi, tenendovi per mano come Charlie con Grace, e raccontando a suon di musica, con una play-list eccezionale, tutte le sfumature di quella parola che riempie i nostri cuori e le nostre vite. Amore.

Melissa Pratelli è nata a Pesaro, sulla riviera Adriatica. Dopo aver frequentato il liceo linguistico nella sua città, si è laureata presso la facoltà di lingue e letterature straniere di Urbino, perseguendo la sua passione per le lingue. Sin dalla tenera età, ha amato i libri e la lettura e la sensazione travolgente di perdersi dentro nuovi mondi e nuove storie.  Amante del genere fantasy e del genere romance, esordisce nel 2011 con una piccola casa editrice.

E’ nel 2016 che pubblica con la Dark Zone Edizioni “Ancora un po’ di Charlie”. Segue, nel 2017 sempre con la Dark Zone, un romance new adult dal titolo “Dillo alla luna”, e il prossimo 5 ottobre aspettiamo tutti l’uscita del suo nuovo romanzo “I figli di Danu – Il Richiamo”

TITOLO: ANCORA UN PO’ DI CHARLIE
AUTORE: MELISSA PRATELLI
CASA EDITRICE: DARK ZONE
DATA PUBBLICAZIONE: 6 OTTOBRE 2016

CONTATTI: PAGINA FACEBOOK

ANCORA UN PO’ DI LIBRI – LE STORIE DI MELISSA

VOTO DI MARIALUISA: 5/5

 

Rispondi