Tag: romance

Stronze si nasce – Felicia Kingsley

Trama:

Allegra Hill è brillante, onesta e altruista. Ma anche un’eterna seconda. Fin dagli anni della scuola c’è sempre qualcuno che la precede. Sempre. E senza dimenticarsi di umiliarla anche un po’. Chi è costei? Ma la classica stronza! Quella di Allegra si chiama Sparkle Jones. Non solo la vita di Sparkle è perfetta, ma la biondissima e splendente ragazza riesce a ottenere sempre tutto ciò che vuole. Ma il tempo passa e a ventisei anni Allegra ha finalmente una casa tutta per sé e un lavoro nell’agenzia immobiliare più prestigiosa di Londra. Il passato, però, non sembra volerla dimenticare e mette di nuovo Sparkle Jones sulla sua strada. Questa volta le cose sembrano andare diversamente e la nemica di una vita le appare sotto un’altra luce… E tutto questo proprio quando l’incontro con un bellissimo imprevisto dagli occhi verdi come smeraldi sembra in grado di sparigliare le carte. Tra feste, intrighi e cene non proprio a lume di candela, in corsa tra le strade di una Londra magnifica, forse, per Allegra è arrivato il momento di scoprire se davvero quello che vuole è la felicità. Questa volta non può lasciare l’ultima mano alla sua adorabile, odiata stronza numero uno!

La Recensione di Martina:

Care amiche del blog,
oggi sono qui per parlarvi di un romanzo che ho aspettato con molta trepidazione e sul quale avevo grandissime aspettative. Sto parlando del nuovo libro di Felicia Kingsley, autrice di Matrimonio di convenienza, intitolato Stronze si nasce.
Dopo aver adorato Matrimonio di convenienza, ero curiosissima di scoprire quali sorprese, Felicia ci avesse riservato questa volta.
Devo dire che da dai primi capitoli sono stata letteralmente travolta dallo stile coinvolgente, diretto e divertente dell’autrice, che avevo già avuto modo di assaporare leggendo il suo primo Best seller.
Allegra è una giovane donna che si affaccia nel mondo del lavoro ottenendo un contratto in una società immobiliare importantissima, la Royals & Lloyds. È felice di lasciarsi alle spalle i terribili anni del liceo e del college, dove ha dovuto sopportare le angherie e i dispetti della terribile Sparkle Jones, sua rivale di vita, eterna prima in tutto.
Ma cosa succede quando la terribile Sparkle compare davanti agli occhi della povera Allegra, proprio nel suo tanto sognato ufficio? E se il capo decidesse di farle lavorare insieme in team?
Il dramma si mescola alla commedia generando tantissime risate, il sarcasmo e lo humor inglese sono i padroni di casa nei dialoghi e nel romanzo in generale. Non mancheranno scene che vi faranno venire gli occhi lucidi e il batticuore o che vi faranno arrabbiare tanto da lanciare il libro contro il muro, io l’ho fatto. Ma il bello è proprio questo. Mi sono affezionata ai personaggi, al punto di umanizzarli, di cercare di aiutarli a non commettere gli errori, strillando contro il libro o scaraventandolo da qualche parte in casa; ma sono proprio gli errori che rendono umani e danno una possibilità di redenzione anche a noi lettori, e Felicia con Stronze si nasce, sotto questo punto di vista ha fatto un ottimo lavoro.
Ho passeggiato insieme ad Allegra per le strade di Londra, città che amo e che diventa palcoscenico e scenografia principale nella trama del romanzo. Ho sognato di vivere in uno di quegli appartamenti  descritti alla perfezione che vengono litigati dagli uomini più ricchi del pianeta, e sì, lo ammetto, ho anche sognato di provare un fantastico abito di Gucci o di Prada.

«Dopo tutte queste meraviglie che hai visto, perché sei tornato?»,
gli chiedo.
«Be’», lui esita, e voltandosi a guardarmi, la sua pausa si fa
più prolungata del dovuto, «dovevo raccontarti tutte queste
cose…»

Ho adorato questo libro, e uno sei personaggi maschili – non rivelo quale – mi ha stregata, e che ci crediate o no, ho capito che sarebbe stato quello giusto dalla sua prima comparsa sulla scena.
Perché la persona giusta si sceglie con il cuore, non con gli occhi, non è così?
Perciò, quello è libro che fa per voi se volete sognare con Allegra, con lei vendicarvi di quell’acerrima nemica che vi ha perseguitate sin dall’infanzia e innamorarvi dell’amore e dell’amicizia. Felicia ci narra la sua storia con leggerezza, ma mai con superficialità, lasciando messaggi profondi sugli aspetti più importanti della vita.

«Allora, mi ami davvero?»
«Di più ogni giorno che passa», mormora tra un bacio e
l’altro. «Ho provato a non farlo ma è impossibile: si può
provare a decidere per il cuore, ma è sempre il cuore a
decidere per te».

SCHEDA:

Titolo: STRONZE SI NASCE
Autore: FELICIA KINGSLEY
Genere: ROMANZO ROSA
Editore: NEWTON COMPTON
Data: 14 febbraio 2018
Prezzo: Cartaceo € 10,00 Ebook € 2,99

 

IL VOTO DI MARTINA: BELLISSIMO

PETALI DALLA LUNA – Reika Kell

Trama:
Isabel traccia volti con la delicatezza di una piuma, e crea storie che sembrano esserle raccontate da un’intelligenza universale, più che dalla sua semplice fantasia.
“Petali dalla Luna” è una di queste.
Anzi, non è una storia.
E’ La Storia. 
Robert Donegal, l’editor della Cosmos, ne è rimasto folgorato, al punto da assumerla all’interno di un team di eccellenti professionisti.
Ma le notti di Isabel si tingono di rosso e di morte. E la guerriera che sembra affrontare la sua nuova vita con tenacia si trasforma in una delicata bambola di cristallo, pronta a spezzarsi al minimo sussurro.
Il silenzio che nutre i suoi demoni viene sfasciato dalle flebili note di un pianoforte.
Note incerte. Intrise di dolori antichi, custoditi tra le pieghe del passato.
Nian è alla ricerca dell’ispirazione perduta, per completare il suo brano inedito.
Ma come affrontare il giorno più importante della tua carriera, se non trovi le note giuste e tutto sembra arido e incolore?
Come puoi, con la tua musica, aver smosso qualcosa che, dentro me, era destinato a spegnersi?
E se i miei antichi segreti fossero troppo pericolosi per il tuo precario equilibrio?
Se l’amore, quello vero, non esistesse se non qui, dentro i disegni abbozzati delle mie storie e dentro i tuoi accenni di melodie bruscamente interrotte?
E se piovessero petali dalla luna… sarebbe amore?

Una storia di sentimenti complessi, di segreti, di tormenti, di importanti pezzi di un passato che segneranno per sempre le scelte del futuro.

Titolo: PETALI DALLA LUNA
Autore: REIKA KELL
Genere: DRAMATIC/ROMANCE
Editore: SELF PUBLISHING
Data: 31 gennaio 2018
Prezzo: Cartaceo 10,40€ Ebook 0,99€
Link di acquisto

Biografia dell’Autrice:
Laureata e Specializzata in Legge e professioni legali, Reika Kell è autrice di “Lacrima Nera”, un fantasy romance che ha segnato il suo esordio come scrittrice nel mondo del Self Publishing.
A seguire, nel Gennaio 2014, ha dato luce a “Crimson Moth”, il suo secondo figlio di carta, una favola dark che ha riscosso particolare favore tra i lettori.
Nel Novembre 2016 viene pubblicato il suo terzo romanzo, un romance dal titolo “Non dirmi addio, dalla collana Youfeel di Rizzoli.
Il 31 Gennaio 2018 nasce, dopo un sofferto periodo di stasi, “Petali dalla Luna”, che vede l’autrice cimentarsi di nuovo con il Self Publishing e con un genere più introspettivo, un dramatic/romance.

IL POSTO DELLE LUCCIOLE – Review Tour

Trama:

Ally, Elettra e Maia Corvini sono sorelle.
Portano il nome di tre stelle e sono legate da un affetto istintivo, possessivo e profondo.
Nulla sembra poter alterare la loro quotidianità, ma la morte del loro padre Orione, improvvisa e lacerante, modifica tutto.
Specie dopo l’arrivo di Theo, affascinante ricercatore, al quale la Facoltà universitaria in cui Orione Corvini ha lavorato per anni ha deciso di affidare un compito molto importante.
In una spasmodica e struggente ricerca della felicità, le tre ragazze intraprendono un percorso in cui rischieranno di perdersi e confondersi. Ally, idealizzando l’amore; Maia, ostinandosi a mentire a sé stessa; Elettra, convincendosi di non poter amare.
In un susseguirsi di eventi accidentato e difficile, in cui anche l’affetto e la lealtà fraterne saranno messi in gioco e ogni certezza sembrerà sgretolarsi, un segreto custodito per anni verrà finalmente alla luce.
E, allora, sarà tutto chiaro.
Perché la felicità risiede nelle piccole cose e nell’essenza lieve delle emozioni che appaiono scontate. Una lezione di vita che le cambierà per sempre.

 

La RECENSIONE di LIDIA:

Vera Demes ci accompagna, con la sua scrittura limpida e chiara, attraverso un viaggio che sono certa vi piacerà. Oggi sono semplice e diretta: questo romanzo mi è piaciuto davvero tanto. Ma non è una novità. Ho letto altre opere di questa autrice e, con quest’ultimo lavoro, la sua capacità descrittiva non solo è conferma della minuziosità e dell’attenzione che si evince nella stesura dei suoi racconti, ma anche miglioramento della sua attività di scrittrice. Non leggevo un romanzo scritto in terza persona da un po’ e questo l’ho trovato praticamente perfetto. Non banale, non scontato e non prevedibile soprattutto. L’originalità della trama coinvolge subito e buttare un occhio furtivo su ciò che segue diventa una prassi piacevole a ogni capitolo ultimato. Una lettura che cammina scorrevole e senza intoppi e i dialoghi semplici racchiudono quel sapore di romanticismo e di mistero.

I personaggi principali mi hanno subito incuriosito. Queste tre sorelle tanto diverse tra loro, ma legate da un minimo comune denominatore che ritroviamo in tutta la storia. Caratteri diversi che poi si incontrano senza difficoltà come se il richiamo del sangue vincesse su tutto. Interessanti sono anche i personaggi maschili che danno quello sprint giusto alla storia e stuzzicano il lettore.

L’originalità della trama è stata la cosa che più mi ha colpito. A partire dal nome delle tre sorelle. La loro storia e quel passato, che si ritrovano a portare sulle spalle a volte come un pesante fardello, ha fatto sì che io, da lettrice, riuscissi senza troppe difficoltà a immedesimarmi in ognuna di loro. Particolarità, questa, che adoro nei romanzi che leggo.  Ed è proprio per questo che non riesco a dire che mi sono affezionata a una di loro in particolare, proprio perché in ognuna ho trovato un po’ di me stessa. Ognuna con i propri pregi e i propri difetti è riuscita a entrare, nel giro di poche pagine, nella parte più intima di me stessa. Emozionante e denso di sensazioni questo romanzo merita il massimo dei voti e ne sono entusiasta.

La famiglia è quel guscio perfetto in cui chiudersi e dove trovare protezione. E la famiglia in questo romanzo ha un ruolo importante. Lo scavare attraverso i ricordi e il farsi coinvolgere dalla vita è quanto di più perfetto Vera Demes sia riuscita a trasmettere. Un vero inno ai valori della vita, quella vera.
È riuscita a regalare con le sue parole uno stralcio di una realtà che merita di essere letta attraverso gli occhi delle sue protagoniste. Il ruolo della donna all’interno dei suoi affetti e alle prese con il sentimento più grande è descritto egregiamente, ed è analizzato in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Ho trovato la donna che si prende cura degli altri senza chiedere nulla in cambio, quella che si mostra forte davanti a tutto e tutti, quella che vuole sfidare la vita con l’entusiasmo della sua giovane età, e quella alla ricerca di un amore sincero. Attraverso l’immagine delle sorelle Corvini troviamo ogni genere di donna. Gioia, dolore, voglia di vivere, sacrificio, sono descritti attraverso le pagine di questo romanzo che sono sicura colpirà positivamente anche voi come è successo a me.
Un segreto è il fulcro della storia. Sconvolgerà la vita di queste fanciulle e ci farà assaporare il sentimento più puro che nasce prima di tutto grazie ai legami familiari, per poi espandersi e svilupparsi anche fuori.
Una storia che quando la finisci porta a farti riflettere e non solo a sospirare. L’amore è descritto sotto vari aspetti. L’amore familiare: quello che nasce tra un padre e le proprie figlie. L’amore tra sorelle e l’amore tra uomo e donna che è l’apice e che chiude una sorta di catena che è destinata a cominciare di nuovo sempre nello stesso meraviglioso modo.
Questa è la catena della vita.

IL VOTO DI LIDIA

BELLISSIMO

A SETTE PASSI DA TE – Recensione

Pubblicato lo scorso novembre dalla casa editrice Les Flâneurs,
A SETTE PASSI DA TE è il romanzo di esordio di BIANCA POVOLO.

Trama:

È una sera d’ottobre, fredda e buia, quando April incontra Colton per la prima volta. Forse è destino, forse è solo fortuna ma, quando due uomini tentano di violentare April, è proprio Colton a salvarla. Quell’incontro inaspettato è solo l’inizio di qualcosa che stravolgerà radicalmente le loro vite.
Colton conosce fin troppo bene il dolore e lo vede riflesso negli occhi di April, la quale cerca invano di nascondere una profonda ferita che il ragazzo è determinato a rimarginare. Per questo le propone uno strano patto, un “programma” fatto di sette punti, che ha come unico scopo la ricerca della felicità.
Sette desideri mai realizzati, sette sfide da affrontare insieme.
April dovrà imparare a superare i propri limiti, mentre Colton capirà presto che reprimere i sentimenti a volte diventa impossibile.
Ma quando il passato del ragazzo si ripresenterà alla sua porta minacciando di distruggere una seconda volta il suo mondo e quello di April, Colton sarà in grado di mettere in partica i suoi stessi insegnamenti e affrontare i propri demoni?

La Recensione di Lidia:

A sette passi da te racconta la storia di April e Colton, protagonisti di una rinascita che vi catturerà dalla prima all’ultima pagina. Accade tutto in una serata di ottobre, quando il destino, come ogni storia che si rispetti, ci mette lo zampino facendoci assaporare, attimo per attimo, la tormentata storia d’amore che si sviluppa in un racconto intenso e non scontato. Un tripudio di emozioni che lascia intendere quanto la giovane scrittrice abbia uno di quei talenti nascosti che riesce a coinvolgere il lettore nella sfera di vita che si svolge tra le giornate fatte di incertezza, ma allo stesso tempo di romanticismo e sfera emozionale che avvolge entrambi i protagonisti.

Ho trovato interessante la figura del personaggio maschile: animo tormentato e abbandonato alla rinuncia del vero amore.

A sette passi da te è un romanzo che scorre leggero e senza troppi intoppi, e l’autrice, con la scrittura fluida e armonica, è riuscita a rendere piacevole la lettura di questa storia che si è rivelata una bella compagnia. La storia analizza, sotto i vari aspetti, gli argomenti che vengono trattati. Scene descritte con cura e dialoghi abbastanza cristallini sono indice della cura che Bianca Povolo ha voluto dare alla sua prima opera. L’originalità della trama mi ha colpito più di tutte, e sono rimasta abbastanza impressionata da come sia riuscita a far comprendere, attraverso quelle metafore per cui la sottoscritta stravede, la profondità dei pensieri che si sono concretizzati attraverso la voce dei personaggi.

Non ritroviamo attraverso queste pagine una semplice storia d’amore, una di quelle classiche che tengono con il fiato sospeso fino alla fine, bensì una vera ricerca interiore con cui i protagonisti si mettono a nudo davanti al lettore. La loro voglia di lottare, le paure e le loro fragilità si estraniano alla perfezione e si assaporano in tutta la loro totalità.  Due ragazzi all’apparenza diversi, ma che sono uniti dalle stesse cicatrici inflitte da quel mondo che li ha messi da parte e che si ritrovano a vivere insieme condividendo non solo le emozioni del sentimento più grande, ma facendosi forza l’una sull’altro come se fossero gli unici a combattere una lotta infinita. Ma alla fine le cicatrici verranno rimarginate, e la potenza dell’amore sarà in grado di spazzar via tutti quei “mostri” che si sono insediati nella vita di ognuno.

Una storia che sono certa riuscirà a trasmettere a chiunque emozioni che dureranno per molto tempo.

Complimenti alla scrittrice che con la semplicità delle parole è riuscita a colpirmi dal primo capitolo.

IL VOTO DI LIDIA: BELLO

SCHEDA TECNICA:

TITOLO: A SETTE PASSI DA TE
AUTORE: BIANCA POVOLO
EDITORE: LES FLÂNEURS
DATA: 21 NOVEMBRE 2017
GENERE: ROMANZI ROSA
PREZZO: Ebook 2,99€

 

Segnalazione: IL POSTO DELLE LUCCIOLE

 

Trama:

Ally, Elettra e Maia Corvini sono sorelle.
Portano il nome di tre stelle e sono legate da un affetto istintivo, possessivo e profondo. Nulla sembra poter alterare la loro quotidianità, ma la morte del loro padre Orione, improvvisa e lacerante, modifica tutto.
Specie dopo l’arrivo di Theo, affascinante ricercatore, al quale la facoltà di Orione Corvini ha deciso di affidare un compito molto importante.
In una spasmodica e struggente ricerca della felicità, le tre ragazze intraprendono un percorso in cui rischieranno di perdersi e confondersi. Ally, idealizzando l’amore; Maia, ostinandosi a mentire a se stessa; Elettra, convincendosi di non poter amare.
In un susseguirsi di eventi accidentato e difficile, in cui anche l’affetto e la lealtà fraterne saranno messe in gioco e ogni certezza sembrerà sgretolarsi, un segreto custodito per anni verrà finalmente alla luce.
E, allora, sarà tutto chiaro. Perché la felicità risiede nelle piccole cose e nell’essenza lieve delle emozioni che appaiono scontate. Una lezione di vita che le cambierà per sempre.

Titolo: Il posto delle lucciole
Autore: Vera Demes
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Collana: Eiffel
Formato: Digitale
Prezzo: Ebook 2,99€

Segnalazione: NATI SOTTO LA STESSA STELLA – Alessandra Angelini

Vi segnaliamo l’uscita del nuovo romanzo di Alessandra Angelini,

NATI SOTTO LA STESSA STELLA,

edito da Newton Compton.

Se hai un sogno devi proteggerlo
Se ami qualcuno devi inseguirlo

Trama:

Amelia studia Medicina all’Università di Bologna, ha un rapporto conflittuale con i suoi genitori ed è abituata a fuggire dai problemi. Fan e amica della band del momento, i Bad Attitude, ha una storia altalenante con il cantante. A sostenere Amelia ci sono le sue amiche Isabella e Caterina, ma soprattutto Nico, il bassista del gruppo. Amelia è sempre in cerca di emozioni che le facciano battere il cuore, mentre Nico vorrebbe soltanto evitare altri problemi: quelli lui li conosce fin troppo bene. Basta poco per rendere i confini del loro rapporto indefiniti… È un’estate piena di musica e di magia quella che vivono, un’estate unica in cui tutto è possibile. Ma come in ogni sogno, dal quale prima o poi bisogna svegliarsi, Amelia e Nico dovranno decidere se la paura è più forte dei sogni che vogliono realizzare. La felicità è a portata di mano, devono solo trovare il coraggio di afferrarla…

TITOLO: NATI SOTTO LA STESSA STELLA
AUTORE: ALESSANDRA ANGELINI
SERIE: BAD ATTITUDE SERIES
EDITORE: NEWTON COMPTON
DATA: 25 GENNAIO 2018
GENERE: ROMANZI ROSA
PREZZO: Cartaceo 7,50€ Ebook 4,99€

Ho adorato la scrittura, lo stile e la bravura di Alessandra Angelini già col primo romanzo della serie,  “NON DIRGLI CHE TI MANCA” – cliccando sull’immagine di copertina potete leggere la recensione –

e non vedo l’ora di leggere anche quest’altra storia che sono certa mi entusiasmerà ancora una volta.




Promozione firmata Melissa Pratelli

La meraviglia di essere simili – Daniela Volontè

Mi scosta una ciocca di capelli dal viso con tenerezza.
«Che cosa ho fatto per meritarti?»
«Non ti sei arreso e non hai scelto la via più semplice. Hai continuato a vivere e alla fine ti ho trovato.»

Trama:
Per dimenticare un passato doloroso, Elisabeth decide di allontanarsi da New York. Si trasferisce così nella cittadina nella quale viveva la sua migliore amica e inizia a lavorare come insegnante. Ma al liceo di Watertown la sua vita è destinata a cambiare. A sconvolgerla sarà Alexander, un ragazzo di diciassette anni. Come Elisabeth, anche Alex ha un passato che lo ha segnato, e il presente non va granché meglio: la madre è alcolizzata e lui deve prendersi cura della sorella più piccola, Julia, di soli sei anni. Elisabeth lo incontra in aula il primo giorno di scuola, e da quel momento non riuscirà più a dimenticarlo. C’è un dolore comune che li unisce, eppure quando sono insieme la sensazione che provano è quella di pace. Ma Alex è minorenne e oltretutto è un suo allievo. Elisabeth sa bene che non può permettersi alcun tipo di coinvolgimento sentimentale. All’inizio entrambi cercano di tenere a bada i propri sentimenti, fin quando non riescono più a trattenerli…

Solo a lui riesce ad aprire il suo cuore. Eppure ha solo diciassette

“Mi attaccco a Elisabeth, alla sua pelle e a que suo profumo di lavanda che ha permesso ai miei polmoni di tornare a respirare. Abbandono la fronte addosso alla sua spalla e posso permettermi di arrendermi per qualche minuto. Ogni singola cellula del mio corpo si rilassa e mi lascio andare.”

La Recensione di Martina:

Due vite difficili, a volte strazianti.
Due passati burrascosi e due presenti incerti. La stabilità emotiva di Alexander e di Elisabeth è appesa quotidianamente a un filo. Lui distribuisce le sue energie tra la scuola, il lavoro, gli infiniti problemi che gli crea una mamma alzando un po’ troppo spesso il gomito e Julia, la sua sorellina di sei anni.
E proprio per proteggere e per poter garantire una vita migliore alla sorellina che Alex non si arrende alle continue sfide che ogni giorno la vita gli presenta.
Un giorno, un qualsiasi giorno di inizio scuola però, Alex, come tutto i suoi compagni di classe, conosce Elisabeth, la nuova supplente di economia.
Elisabeth, scappata a Watertown da un passato che continua ad affacciarsi prepotentemente nel suo presente, non appena incontra gli occhi del suo studente ne coglie immediatamente il tormento, la maturità, il suo essere così diverso dai suoi coetanei.

Il dolore diventa motivo di unione e tra i due, da subito si instaura un legame forte, di reciproca protezione e reciproco conforto. Ma davvero basta assomigliarsi per amarsi?
Ho letto tutti i libri di Daniela Volonté, devo ultimare la lettura solo dell’ultimo uscito, e li ho apprezzati tutti, ma La meraviglia di essere simili devo dire che mi è rimasto nel cuore in particolar modo.

Mi sono innamorata anche io di Alexader, protagonista maschile che mi ha colpito fin dalle prime pagine e non mi ha mai deluso fino all’epilogo. Non solo è molto più maturo dei suoi coetanei, ma per proteggere la donna che ama, il suo punto fermo, la sua isola felice, farebbe davvero di tutto.
Un libro che si legge con moltissimo piacere, che ti invoglia a prosegure fino alle ultime pagine seppur affronti dei temi di una grande complesstà. La scrittura di Daniela è come sempre impeccabile, il suo stile sinuoso e scorrevole, leggero, ma allo stesso tempo impegnativo e riflessivo.
Sicuramente è una lettura che consiglio alle appassionate di romance…
Buona lettura!

IL VOTO DI MARTINA:

TITOLO: LA MERAVIGLIA DI ESSERE SIMILI
AUTORE: DANIELA VOLONTÉ
EDITORE: NEWTON COMPTON
DATA: 23 MARZO 2017
GENERE: ROMANZO ROSA
PREZZO: Cartaceo 7,43€ Ebook 1,99€

 

La Felicità ha i tuoi occhi – Chiara Trabalza

Trama:

Sara è una donna in fuga. Scappa da un amore sbagliato, fatto di soprusi e di violenza, ha lividi sul corpo e ferite nel cuore. Cerca un modo per ricominciare a vivere e tornare a sorridere. Per farlo si rifugia in un piccolo borgo sul mare, circondata dall’affetto di sua cugina e dei suoi zii, che gestiscono un ristorante. E proprio qui, Sara conosce Michele, un uomo rude e schivo, scorbutico e pungente. Tra i due sono subito scintille. Non si sopportano, sono agli antipodi e non perdono occasione per litigare. Eppure non possono evitarsi, perché Michele è lo chef del ristorante e dovrà insegnare a Sara i trucchi del mestiere. Tra litigi, battibecchi e divertenti schermaglie, tra un pizzico di cannella e una spolverata di zucchero a velo, Sara e Michele finiscono per innamorarsi. Ma il passato torna a bussare alla porta. Non è facile guarire le cicatrici dell’anima, ci sono ferite che fanno ancora male. Sara ha troppi lividi e troppa paura. Michele ha lottato tutta la vita e nasconde un grande dolore. Entrambi hanno un passato doloroso alle spalle e ricordi da cancellare. Ma il destino riserva delle sorprese inaspettate e rimescola le carte. Perché niente è facile, ma tutto è possibile. Si può sempre ricominciare, basta crederci. E la vita, qualche volta, regala una seconda occasione.
Una storia d’amore e di passione, divertente e ironica, deliziosa come una favola. Un romanzo profondo, intenso, commovente. Un amore che profuma di mare, di sogni e di cioccolato. Nulla è facile
Ma niente è impossibile.
Perché il lieto fine qualche volta esiste davvero, non solo nelle favole.

La Recensione di Lidia:

Un tema delicato viene affrontato da Chiara Trabalza nel suo ultimo romanzo.  Un argomento, soprattutto se analizzato da noi donne, che viene trattato con una sensibilità e una delicatezza che ancora una volta mi fanno amare ancora di più la scrittura della mia carissima amica. Una storia d’amore, un uomo e una donna che si incontrano per caso, come se il destino avesse deciso per loro. Passato, quello di entrambi, che apre il romanzo e fa toccare con mano il dolore e il tormento che vivono in ognuno di loro. Un romanzo per chi crede nel vero amore, nei sentimenti, nei legami e soprattutto nel lieto fine. Sara, protagonista de “La felicità ha i tuoi occhi”, apre la storia con un viaggio. Scopriamo una sorta di ritorno alle origini, e non è un caso che la mia mente si sia fatta addolcire ancora di più perché il romanzo ha come ambientazione uno dei miei posti preferiti. Sara si rifugia tra le sue radici, nel luogo dove ha trascorso parte della sua infanzia, ma non per questo dimentica cosa le è accaduto fino a qualche tempo prima . Conserva ancora i lividi di quello che credeva essere il vero amore, e fa fatica a far rimarginare quelle cicatrici che saranno per sempre indelebili. Ma un nuovo amore attenderà Sara tra le righe scritte da Chiara. Lui si chiama Michele, un uomo schivo e introverso che però finirà col farsi ammaliare dalla dolcezza della protagonista.

Lo stile di Chiara è ancora una volta uno dei miei preferiti. Ho notato la sua maturità romanzo dopo romanzo e ormai è diventato sempre più una certezza e una sicurezza. Le descrizioni dei luoghi sono a regola d’arte, e per me, che conosco molto bene i posti dove si ambienta la storia, questo ha rappresentato un elemento piacevole e soddisfacente. Sono riuscita a percepire i suoni, il rumore del mare e tutti quei profumi che durante la lettura mi hanno fatto immaginare di essere proprio lì con i protagonisti. Consigliato a tutti coloro che ancora non hanno scoperto e non conoscono le sue storie che sono una più bella dell’altra. Inutile dire, ancora una volta, quanto apprezzi la sua scrittura, delicata, amorevole, dolce e con quel pizzico di fascino che coinvolge sempre, dalla prima all’ultima pagina. E visto che a entrambe piace farci i complimenti, vi esorto a lasciare che il vostro cuore si apra di fronte alla scoperta di questa storia d’amore. Lasciatevi incantare dai bei finali, perché esistono davvero!

TITOLO: LA FELICITÀ HA I TUOI OCCHI
AUTORE: CHIARA TRABALZA
EDITORE: SELF PUBLISHING
DATA: 29 novembre 2017
GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE
PREZZO: Ebook 1,99€ 




IL VOTO DI LIDIA

Matrimonio di Convenienza – Recensione

I miei erano convinti che sarebbe nato un maschietto, così avevano deciso di chiamarmi Jimi come Jimi Hendrix. Poi si è scoperto che ero femmina, quindi da Jimi sono diventata Jemma.

 

 

Trama:

Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e colleziona insuccessi in amore. Un giorno però riceve una telefonata dal suo avvocato che potrebbe cambiarle la vita: la nonna Catriona, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo qualunque e senza titolo nobiliare, ha lasciato a lei un’enorme ricchezza. Ma a una condizione: che sposi un uomo di nobili natali. Il caso vuole che l’avvocato di Jemma segua un cliente che non naviga proprio in acque tranquille: Ashford, il dodicesimo duca di Burlingham, è infatti al verde e rischia di perdere, insieme ai beni di famiglia, anche il titolo. Ashford è un duca, Jemma ha molti soldi. Ashford ha bisogno di liquidi, Jemma di un blasone… Ma cosa può avere in comune la figlia di una simpatica coppia hippy, che ama girare per casa nuda, con un compassato lord inglese? Apparentemente nulla… Il loro non sarà altro che un matrimonio di convenienza, un’unione di facciata per permettere a entrambi di ottenere ciò che vogliono. Ma Jemma non immagina cosa l’aspetta, una volta arrivata nella lussuosa residenza dei Burlingham: galateo, formalità, inviti, ricevimenti e un’odiosa suocera aristocratica. E a quel punto sarà guerra aperta…

La Recensione di Martina:

Jemma è una ragazza stravagante che vive nei bassi fondi di Londra, dentro un monolocale che ha solo una finestra grande quanto un vassoio da caffé.
È figlia di due genitori hippy e nudisti che hanno fatto parte della rivoluzione sessuale degli anni sessanta. Per mantenersi lavora come truccatrice in un piccolo teatro, è un’agguerrita tifosa dell’Arsenal (una squadra di calcio londinese) e la sua vita sentimentale è un susseguirsi di storielle senza un futuro.

Al mondo non c’è una persona uguale all’altra, non importa il passato, ma il futuro da costruire insieme, è questo che fa una vera coppia. Guardandosi continuamente alle spalle, da dove si è venuti, è il miglior modo per non vedere dove si sta andando e si rischia di finire a sbattere contro il muro.

Ashford è il giovane duca di Burlingham, perfetto gentleman inglese, capitano di una squadra di Polo, figlio di Lady Delfina, maniaca del controllo e ligia alle tradizioni nobiliari e al protocollo.
Ma cosa succederebbe se un bel giorno il suo giovane e conteso rampollo rientrasse alla tenuta con una fede al dito e una moglie che ben poco corrisponde alla descrizione di duchessa ideale?
Ashford e Jemma suggellano un accordo economico attraverso il loro matrimonio.
Lei per entrare in possesso dell’ingente eredità della nonna Catriona ha bisogno di sposarsi con un “riccone blasonato”, lui deve far fronte ai debiti lasciati dal padre ed evitare a tutti i costi un immediato pignoramento da parte delle banche ai suoi beni, tutto all’insaputa di Lady Delfina.
Ashford e Jemma, l’alfa e l’omega, il sole e la notte, si ritrovano così a vivere forzatamente sotto lo stesso tetto sebbene sopportino a stento l’uno la presenza dell’altra.

L’incompatibilità caratteriale tra i due si percepisce fin dalle prime righe del romanzo, Jemma si ritrova in un mondo dove le etichette, le apparenze e le formalità sono essenziali e lei, che è cresciuta in totale libertà sotto ogni punto di vista è determinata, testarda e proprio non ne vuole sapere di piegarsi a delle ‘stupide regole’
Ma si sa… chi disprezza compra…
Chi mi conosce lo sa, i libri per me fungono anche e soprattutto da rifugio dalle più o meno gravi preoccupazioni che fanno parte della vita. Per questa ragione sono sempre in cerca di libri che prima di tutto mi facciano stare bene e mi portino lontano dalla mia realtà, storie da poter condividere e consigliare a mia volta, storie che mi facciano ridere.
Felicia Kingsley è riuscita a darmi tutto questo con Matrimonio di Convenienza.
Ho riso addirittura fino alle lacrime durante la lettura di alcuni passaggi! L’ingenuità, la simpatia e la testardaggine di Jemma uniti al sarcasmo e lo scetticismo di Ashford e Delfina danno vita ad un cocktail di leggerezza e divertimento.

Sentite è tutto a posto, sono una donna alla quale piace il calcio, non un fenomeno da baraccone con tre occhi in fronte! Sì, riesco a comprendere il semplice meccanismo di due squadre con maglie di colore diverso che devono lanciare una palla nella rete della squadra del colore opposto. Ora potete pure rilassarvi!

Lo stile dell’autrice è frizzante, brioso, scorrevole, i dialoghi sono scoppiettanti soprattutto nella prima parte del romanzo.
Mi sono divertita moltissimo durante la lettura, attraverso il punto di vista alternato, ho potuto immedesimarmi con entrambi i protagonisti che sembrano appartenere a due universi paralleli.
Ho particolarmente apprezzato le citazioni letterarie e musicali (la parentesi su Mick Jagger è fantastica!)
Un libro che senz’altro consiglio con molto piacere a tutti quelli che amano lo humor inglese e amano leggere per divertirsi e sognare.

TITOLO: MATRIMONIO DI CONVENIENZA
AUTORE:FELICIA KINGSLEY
EDITORE: NEWTON COMPTON
DATA: APRILE 2017
GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE
PREZZO: Cartaceo 7,50€ Ebook 0,99€


VOTO di MARTINA:

4 LUNE

BELLO

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: